Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

20 milioni di cinesi online per seguire la webchat del segretario dell’Onu Ban Ki-moon

Share

La webchat del Segretario Generale dell’Onu Ban Ki-moon sul piú popolare social network cinese, Sina Weibo, è stata seguita da oltre 20 milioni di persone. Il diplomatico delle Nazioni Unite ha risposto a 20 domande delle circa 16.000 arrivate dagli utenti online. Numeri che mettono i brividi e che confermano la capacità dei social media di raggiungere un’audience straordinariamente ampia.

bankimoon-weibo

Ambiente, rapporti tra Cina e Africa, ruolo delle Nazioni Unite, comunicazione online. Ban ki-moon, in visita ufficiale nel gigante asiatico, non si é sottratto alle domande degli utenti cinesi. A moderare il dibattito c’era la giornalista televisiva Yang Lan, che nei prossimi giorni ritrasmetterà l’intera webchat all’interno del suo programma “Yang Lan One-on-One”, visto da circa 900 milioni di cinesi in tutto il mondo. Un interessante esperimento crossmediale tra diverse piattaforme. Un’alleanza tra social media e tv attraverso la quale le Nazioni Unite diffonderanno i propri messaggi a quasi un miliardo di persone.

Anche le 16.000 domande ricevute rappresentano un dato molto interessante e segnalano il dinamismo della rete cinese, in particolare del social network Sina Weibo, che ha superato ormai i 350 milioni di iscritti. Una piattaforma sulla quale diverse diplomazie straniere sono già attive per cercare di instaurare un rapporto diretto con i cittadini cinesi, aggirando il sistema mediatico tradizionale.