Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

La mappa della twiplomacy italiana

Share

mappa twiplomacy farnesina

Il ministero degli Esteri ha realizzato una mappa con tutti gli account Twitter della diplomazia italiana, dal ministro Federica Mogherini ai sottosegretari, dalle missioni ai profili degli ambasciatori.

Per ora la mappa è stata postata su Twitter, ma non l’ho ancora trovata sul sito della Farnesina. Un piccolo suggerimento: sarebbe interessante realizzare per il sito una versione interattiva della mappa con i link ai vari profili e gli ultimi aggiornamenti.

Così funziona la diplomazia digitale di Israele

Share

La pagina Facebook del ministero degli Esteri israeliano

La diplomazia digitale non deve essere vista come una nuova forma di diplomazia, ma piuttosto come uno strumento nuovo e ricco di risorse per portare avanti la tradizionale attività diplomatica.

È uno dei messaggi che emerge da un’interessante intervista a Yorm Morad, responsabile della diplomazia digitale del ministero degli Esteri israeliano. Ecco in sintesi altri punti chiave:

  • L’interazione e il dialogo con il pubblico sono fondamentali
  • La comunicazione deve partire dall’individuazione della giusta audience
  • Organizzarsi per misurare i risultati dell’attività
  • Le relazioni con i media tradizionali non vanno abbandonate, ma rinnovate
  • Il messaggio non cambia. Cambiano i mezzi per veicolarlo.
  • Necessario imparare a delegare e allegerire la catena di controllo

Qui il link all’intervista completa.

 

Una mappa interattiva per illustrare missioni e ruolo della NATO

Share

nato map

Operazioni militari, missioni, numero di truppe sul campo, partnership strategiche e Paesi alleati. Contiene tante informazioni la nuova mappa interattiva lanciata nei giorni scorsi dal Quartier Generale di Bruxelles. Si chiama “NATO on Duty” e il suo obiettivo è quello di spiegare visivamente cos’è e cosa fa la Nato, l’organizzazione militare fondata nel 1949 e che conta attualmente 28 Stati membri.

L’iniziativa si inserisce all’interno di una strategia di comunicazione che punta sempre di più sul web e sui social media, come dimostra ad esempio la scelta del live-streaming di molte riunioni, compreso il vertice di oggi e domani dei Ministri degli Esteri, e il tentativo di stimolare interazione con gli utenti su Twitter e Facebook.