Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

Addio credenziali, ora gli ambasciatori si presentano su YouTube

Share

C’erano una volta le lettere credenziali, il documento con il quale un governo accredita il proprio rappresentante diplomatico presso un’altra nazione. E c’era una volta la solenne cerimonia di presentazione delle lettere presso il Capo dello Stato, che ha il potere di accettare l’ambasciatore inviato. Oggi, nella nuova era digitale, i diplomatici si presentano con un video su YouTube. Rivolgendosi non alle istituzioni del Paese in cui opereranno, ma direttamente a tutti i cittadini. Lo ha fatto pochi giorni fa il nuovo ambasciatore americano in India, Nancy Powell, che prima ancora di giungere a Nuova Dehli, ha postato un video in cui anticipa le priorità del suo mandato e l’approccio che seguirà. Una scelta che racchiude le basi della nuova diplomazia digitale. Nuovo mezzo: un video sui social media. Nuovo destinatario: i cittadini di un Paese e non solo gli interlocutori istituzionali.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=U5KkmehoixQ[/youtube]

Il video di presentazione sta diventando una prassi. A gennaio scorso ne aveva girato uno anche il nuovo ambasciatore americano in Russia, Michael McFaul. In inglese, con sottotitoli in cirillico. Chiudendo la sua presentazione con un invito ai cittadini russi: “contattatemi direttamente su Twitter e Facebook”. Gli anni bui della Guerra Fredda sembrano lontani secoli.