Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

Fare il blogger al Dipartimento di Stato. A 100.000 dollari l’anno.

Share

Il Dipartimento di Stato americano ha appena chiuso un bando per la selezione di un blogger. Sí, un blogger. Non un addetto stampa tradizionale, ma un professionista del web con il compito di “sviluppare e gestire tattiche e programmi per interagire con vari pubblici e partecipare alle discussioni utilizzando i social media e altri strumenti di comunicazione online”. Stipendio di tutto rispetto: tra i 90.000 e i 115.000 dollari all’anno. Niente male, soprattutto pensando che in Italia quella del blogger non é neanche considerata una vera e propria professione.

La sede del Dipartimento di Stato a Washington

Non é cosí raro trovare annunci del genere nell’amministrazione di Washington e in particolare al Dipartimento di Stato, che sotto la guida della Clinton sta dedicando sempre piú attenzione ai social media. Affidarsi a blogger e professionisti del web é una scelta saggia e lungimirante per un’amministrazione pubblica. E non sarebbe male cominciare a farlo anche da noi.