Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

Il blog del Dipartimento di Stato compie cinque anni

Share

Oggi è una data importante per la diplomazia digitale. Compie cinque anni DipNote, il blog ufficiale del Dipartimento di Stato, primo esperimento “social” del ministero degli Esteri USA. Un articolo di Mike Hammer, sottosegretario per la Public Diplomacy, ne ripercorre le tappe, sottolineando il ruolo chiave che la piattaforma ha avuto nello sviluppo della e-diplomacy a stelle e strisce.

4.700 post scritti in cinque anni da più di mille funzionari, consoli e ambasciatori sparsi per il mondo. Dietro il forte impulso di Hillary Clinton, primo Segretario di Stato a firmare un articolo su un blog, durante il suo primo viaggio ufficiale.

 

 

Dal 25 settembre del 2007 molte cose sono cambiate. Oggi il Dipartimento di Stato gestisce dieci profili Twitter ufficiali in dieci lingue diverse ed ha attivato centinaia di account su Facebook, YouTube, Twitter, Google+, Flickr, Tumblr, Linkedin in tutte le ambasciate del mondo. Il ministero degli Esteri si è trasformato in una sorta di gigante mediatico che comunica in ogni angolo del pianeta attraverso i social media.

Nonostante questa evoluzione, DipNote è ancora oggi una pietra angolare della diplomazia digitale di Washington. E non a caso Mike Hammer conclude il suo articolo celebrativo chiedendo suggerimenti agli utenti per migliorare quello che resta un importante “strumento per informare e interagire con i cittadini americani e stranieri”.