Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

La “twitpic diplomacy” di William Hague

Share

Il ministro degli Esteri britannico William Hague ha appena concluso una missione in Libia, Giordania e Siria. Un viaggio attraverso fronti caldi del panorama internazionale, che Hague ha scelto di raccontare in diretta su Twitter pubblicando immagini degli spostamenti e degli incontri con i politici e con le popolazioni locali.

Scattate probabilmente da uno smartphone, le foto non hanno certo una qualità eccelsa, sono a volte sfocate o sovraesposte. Ma trasmettono autenticità. Non falsate da pose artificiose o elaborazioni con photoshop, descrivono in modo semplice e diretto il lavoro dietro le quinte delle feluche.

Un ottimo approccio alla cosiddetta e-diplomacy: spogliarsi della tradizionale formalità dell’ambiente diplomatico e utilizzare il linguaggio (in questo caso visivo) più genuino del web.

Ecco alcune delle immagini scattate da William Hague: