Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

Le elezioni si vincono con le idee, non con la tecnologia. Anche nella politica 2.0

Share

La campagna elettorale di quest’anno non è stata vinta dalla tecnologia. Alla vittoria finale ci hanno pensato Obama, il suo incredibile staff, le idee e il messaggio che è stato trasmesso al popolo americano. La tecnologia è stata soltanto uno strumento di supporto“.

Si apre cosí l’intervista che la rivista Studio ha dedicato a Harper Reed, Chief Technology Officer della campagna che ha portato alla rielezione di Obama. 34 anni, personaggio eclettico e originale, Reed è stato uno dei creatori degli innovativi strumenti, come ad esempio la Dashboard, che hanno contribuito a organizzare in modo piú efficiente la campagna elettorale.

Harper Reed

Una foto di Harper Reed tratta dal suo sito

“Il ruolo del team tecnologico – spiega – è stato quello di attuare piccoli miglioramenti la cui somma ha prodotto importanti risparmi di tempo e denaro. Così se ogni singolo miglioramento è di per se marginale, applicato su larga scala diventa importantissimo…Dashboard ad esempio un’idea molto semplice che è stata capace di eliminare l’intermediario tra i volontari sul territorio e i quartieri generali facendo risparmiare tempo e soldi”

Le parole di Reed aiutano a porre nella giusta prospettiva il ruolo, troppo spesso sopravvalutato, degli strumenti tecnologici e in particolare dei social media nelle campagne elettorali. Contenuti di spessore, idee innovative e messaggi che ispirano i cittadini. La strada verso la vittoria passa sempre da lí. Anche nella politica 2.0.