Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

 - Un blog e un libro su come i governi usano i social media per comunicare con i cittadini

Social media e conflitti. Come cambia l’informazione di guerra.

Share

Aggiornamento: il convegno è stato rinviato. A breve la nuova data.

Come cambia l’informazione di guerra ai tempi dei social media? Quali sono le nuove sfide per i comunicatori, i giornalisti professionisti e i nuovi narratori della Rete, come blogger e citizen-journalist?

Se ne parlerà martedì 19 febbraio alle 10 in un convegno alla Farnesina organizzato dal Ministero degli Esteri. Avrò l’onore di intervenire accanto al ministro Giulio Terzi, al Generale di Brigata Massimo Panizzi, Capo Servizio Pubblica Informazione del Ministero della Difesa e ad Antonio Amendola, fondatore di Shoot 4 Change. Modera il direttore di Wired Carlo Antonelli.

social media e conflitti

Il mio intervento si focalizzerà in particolare sul crescente uso dei social media da parte di eserciti e governi per raccontare ciò che avviene nei conflitti. Ormai il duello online affianca, e a volte sostituisce, quello sui campi di battaglia. Operazioni belliche annunciate via Twitter, video di attacchi postati su YouTube, foto scattate dai soldati e pubblicate su Facebook. Questo flusso continuo e in tempo reale di informazioni raggiunge direttamente l’opinione pubblica, aggirando spesso i mezzi di comunicazione e costringendoli a ridefinire il loro tradizionale ruolo di intermediari.

Ci si può accreditare al convegno inviando un’email a: segreteria@muovitiperlanovita.it